martedì 4 luglio 2017

"I nostri cuori chimici", special review with "L'equazione dei libri"


Buon pomeriggio book readers! 

Io e Sara siamo pronte per una nuova "Special Review". Il libro prescelto è stato "I nostri cuori chimici" di Krystal Sutherland. 

Come sempre, troverete solo tre delle dieci risposte di Sara, per leggere il resto vi basterà andare sul suo blog "L'equazione dei libri". 

Vi anticipo solo che nessuna delle due voleva leggere i capitoli finali ❤



Trama 

Henry Page ha 17 anni e non si è mai innamorato. Paradossalmente, la colpa è del suo inguaribile romanticismo: Henry è da sempre così aggrappato al sogno del Grande Amore da non aver lasciato spazio alle cotte che da anni elettrizzano le vite dei suoi amici. Non è una scena da film nemmeno il primo incontro con Grace Town: Grace cammina con il bastone, porta vestiti da ragazzo troppo grandi per lei, ha sempre lo sguardo basso. Complice il giornale della scuola, Henry se la ritro­va vicina di scrivania, e presto precipita nella rete gravitazionale di Grace, che più conosce, e più diventa un mi­stero. Grace ha ovviamente qualcosa di spezzato e questo non fa che attirare Henry, convinto di poterle ridonare quel sorriso che fino a pochi mesi prima la accompagnava ovunque. Ma forse il Grande Amore è più amaro di quanto i romantici credano....

1.Racconta in un massimo di tre righe la storia senza fare spoiler.
Quante volte un essere umano può andare in pezzi e ricostruirsi? Esiste un numero reale di pezzi in cui si può dividere la nostra anima prima di essere persa per sempre? Può il dolore annullarci fino a non vedere più niente a non volere più niente? Questa è una storia. La loro storia. Atomi che si incontrano, si uniscono, si guariscono per non tornare mai più insieme.


2.Qual è stato il tuo personaggio femminile preferito. Perché hai scelto lei?
Io: Ho apprezzato il personaggio principale (Grace) ma il mio cuore ha un debole per la migliore amica di Henry, Sadie. Il modo in cui lo protegge, il linguaggio non verbale che hanno,l'amore che li lega... sono la dimostrazione che a volte i legami non di sangue, sono i più importanti. 
Sara: Assolutamente Sadie!Fantastica, una sorella che tutti noi vorremmo avere: la versione simpaticissima di Sheldon di Big Bang Theory.Non riuscirete a non amarla!

3. Il personaggio maschile che hai preferito invece? Perché proprio lui?
Herny. Un personaggio maschile così maturo per l'età che ha, era da tanto che non lo incontravo. Mi ha trasmesso tantissime emozioni. Ho apprezzato il suo coraggio nell'andare avanti anche quando chiunque altro avrebbe rinunciato. 


5. Secondo te qual è il messaggio che l’autore/autrice ha voluto lasciare?
L'amore troppo spesso è sopravvalutato. Altre volte sottovalutato. Ma parliamoci chiaro, senza l'amore noi non saremmo niente. Vivere ogni sensazione è importante. Non solo in una relazione, anche nelle amicizie. Troppo spesso aspettiamo qualcosa di grande, quando la vittoria più importante, è quella di vivere ogni istante. 


4. Il finale ha soddisfatto le tue aspettative?
Il finale è stato vero, intenso e straziante. Gli ultimi capitoli devono essere letti tutti d'un fiato perché sono di una bellezza straordinaria. Provare a chiudere il libro prima di leggere la parola fine è impensabile.


6. Qual è la frase che ti ha colpito di più all'interno del libro?
"Ma l'amore è scienza. Voglio dire, si tratta solo di una reazione chimica nel cervello. A volte la reazione dura una vita, ripetendosi costantemente. Altre no. Altre si trasforma in una supernova e inizia a spegnersi. Siamo solo dei cuori chimici. Questo rende l'amore meno folgorante? Non penso."

7. Quale scena hai sentito più vicina a te? Perchè?
Io: Ci sono tantissimi momenti significativi in questa storia. Scegliere una scena, solo una, è terribilmente difficile. Ma se provo a chiudere gli occhi la prima immagine che vedo è quella di Grace e Henry nel corridoio della scuola. Seduti sulla panca dove si sono incontrati la prima volta. Lei ha una busta in mano. Lui sa che è l'ultimo momento insieme. Uniti ma terribilmente divisi da un amore che non potrà mai essere dimenticato. Ma redento si.
SaraIl dialogo tra Henry e Sadie, verso il finale.Scena meravigliosa.Finalmente un personaggio circondato da persone che lo amano e non il solito martire.


8. C’è qualcosa che poteva essere migliorato? Se si cosa?
Io: Forse mi sarebbe piaciuto qualche pov Grace, però credo che avrebbe perso quell'aura di mistero di cui è circondata...
Sara: L'inizio del romanzo, la storia è ingranata solamente dopo i primi nove capitoli, nonostante il romanzo sia narrato dal pov di Henry, e lui sia uno dei personaggi più spassosi di cui abbia letto, l'autrice avrebbe dovuto creare degli escamotage narrativi per non rendere lenta la parte iniziale. Altro neo a cui avrei rimediato è l'inserimento di alcuni capitoli dal pov di Grace.Avrei voluto conoscere molto di più su di lei. E' stato un personaggio molto complesso e meritava un approfondimento  maggiore.

9. Ti è piaciuto scrivere questo tipo di post?
La mia risposta è invariata... adoro questi tipo di post, ma soprattutto mi piace un sacco leggere con Sara! Questa volta tocca a lei scegliere la prossima lettura e non vedo l'ora di scoprire il titolo!!


10.Voto da 1 a 5 stelle?
È difficile... no, in realtà non lo è! Un libro come questo merita quasi un 5 pieno. 

Spero davvero che il post vi sia piaciuto com'è piaciuto a noi, e se avete qualche titolo da suggerirci noi siamo qui! 

Un grazie enorme, come sempre va, a Sara per la partecipazione ❤ e mi raccomando andate sul suo blog per leggere il resto delle risposte! 

Un bacio, 
Angela 

2 commenti:

  1. Come già sai, ho amato le tue risposte e mai come questa volta ci siamo ritrovate così concordi su quasi tutte le risposte!Ogni volta è davvero un piacere scrivere questo post ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai possiamo affermare con assoluta certezza di avere gusti quasi uguali quando si tratta di personaggi e di romanzi! E' stato un piacere scegliere e leggere questo libro con te ❤

      Elimina